“Dis-Play”: una squadra di calcio inclusiva grazie alla tecnologia

Il progetto, di L’Arca Società Cooperativa Sociale di Tradate, ha il patrocinio di Regione Lombardia e Intesa San Paolo, e il sostegno dei reparti di Neuropsichiatria di Tradate e di Saronno.
Arca Società Cooperativa Sociale di Tradate presenta “Dis-PLAY – L’inclusione è un gioco di squadra!”.
Sfruttando i benefici dell’attività motoria, uniti all’utilizzo di tecnologie all’avanguardia, l’associazione mette in campo una nuova sfida: creare con l’aiuto delle tecnologie una squadra di calcio inclusiva.
Con questa iniziativa i ragazzi, accompagnati nel  percorso da un allenatore e un educatore specializzati nel lavoro con persone disabili, insieme alla rielaborazione degli allenamenti ottenuta grazie ai dispositivi tecnologici a loro disposizione, riusciranno a migliorare e consolidare la propria autonomia e le proprie competenze personali.
L’iniziativa non punta unicamente a promuovere l’inclusione sociale di bambini e ragazzi con bisogni speciali e a sostenere le famiglie nell’accompagnare i propri figli affetti da disabilità, ma anche a incrementare la conoscenza delle nuove tecnologie nel campo dell’apprendimento, della didattica e della socialità.
Il progetto è stato avviato con il patrocinio economico di Regione Lombardia e Intesa San Paolo, grazie anche al sostegno dei reparti di Neuropsichiatria di Tradate e di Saronno e realizzato in collaborazione con MB Digital Innovation, ASD Nuova Abbiate e l’Associazione Edera – Amici della Cooperativa L’Arca.

Altri articoli

Como

Tradate

Casnate con Bernate